Siamo Ricercatori. Tutti Noi.

Vogliamo raccontare un nuovo modello, una visione più ampia; dove il mondo della Ricerca si avvicina a quegli argomenti e interrogativi che circondano i pazienti, non solo le malattie.

Per questo ci impegniamo da due anni a sostenere gratuitamente i pazienti onco-ematologici cronici e le loro famiglie, attraverso il primo percorso di Medical Coaching in Italia: Medici. Pazienti. Parenti.

Nota Fondazione Renata Quattropani Onlus

“A fronte di quanto recentemente espresso in alcuni post presenti sulla nostra bacheca Facebook,
Fondazione Renata 
Quattropani Onlus si vede costretta ad intervenire per chiarire in via definitiva che le asserzioni
ivi contenute se riferite alla nostra Fondazione, non hanno alcun fondamento.
Infatti il servizio di Medical Coaching denominato Medici. Pazienti. Parenti dalla stessa
sostenuto viene effettuato in totale condivisione con le maggiori Strutture Ospedaliere
Milanesi ed ha già iniziato ad operare con i medici ed i loro pazienti onco-ematologici
cronici in collaborazione con dette Strutture.”

Non è possibile spiegare il vuoto originato dalla perdita della madre. Mai più i gesti quotidiani, le tante parole, mai più quel legame unico e prezioso. E’ possibile però che proprio la forza di quel legame indichi la via. Questa Fondazione porta il nome di mia madre ed è il senso della sua vita che continua, nel presente e nel futuro. Impegnata dapprima nel sostenere economicamente la ricerca clinica su LLC, oggi concentra i suoi sforzi in un percorso di “umanizzazione” dove il paziente non è un “caso”, ma una persona nella sua totalità di bisogni psicologici e relazionali: MEDICI – PAZIENTI – PARENTI

Giovanna Ferrante

Presidente

Ultime News

Persone, non solo pazienti: il coinvolgimento del malato

Trattiamo la questione del coinvolgimento del malato visto come persona non solo come paziente: è questo il percorso per rendere i pazienti “esperti” e coinvolti nelle scelte in materia di farmaci e tecnologie sanitarie.  Il Coinvolgimento del malato attraverso la...

leggi tutto

Ibrutinib: i tre cicli

Uno studio i cui risultati sono stati pubblicati online il 25 settembre 2018 in Blood, suggerisce che una dose inferiore di ibrutinib, in pazienti con leucemia linfatica cronica, possa supportare comunque sufficiente attività biologica. E’ necessario però effettuare...

leggi tutto

ISCRIVITI ORA

Con la nostra newsletter sarai sempre aggiornato sulle attività della Fondazione e sugli sviluppi della Ricerca. Umana.
Prima di registrarti prendi visione della nostra Privacy Policy.

Grazie!