Medici. Pazienti. Parenti.

L’insorgenza di una patologia onco-ematologica cronica comporta cambiamenti importanti che rendono difficile accettare il proprio stato e incidono sul quotidiano.

Il primo percorso di Medical Coaching in Italia ha l’obiettivo di migliorare lo stile di vita dei pazienti onco-ematologici cronici. È un servizio gratuito di accompagnamento, rivolto al paziente e ai suoi familiari, finalizzato a fornire al malato una metodologia e degli strumenti per raggiungere una nuova consapevolezza e maggior responsabilità nelle relazioni con il medico e la famiglia nella gestione del quotidiano. 

Offriamo  ai pazienti affetti da malattie onco-ematologiche croniche un affiancamento in questo lungo e difficile percorso.
L’obiettivo di lungo periodo è quello di creare un modello di intervento che nel prossimo futuro venga adottato dalle strutture sanitarie pubbliche.

Gli obiettivi Servizio Medici. Pazienti. Parenti. offerto grazie alla collaborazione con i Coach del gruppo Aware2be, sono:

• Migliorare la qualità di vita attraverso l’esplorazione delle proprie risorse, perché il Paziente non è la sua malattia.

• Sensibilizzare e affiancare parenti/caregiver nelle problematiche che incontrano nella gestione del quotidiano con il loro familiare.

• Trovare metodi e strumenti attraverso i quali il paziente raggiunga l’idonea consapevolezza nelle relazioni con il medico e la terapia.

Che cos’è il servizio  Medical Coaching

Il Servizio di Medical Coaching è svolto da Coach professionisti del gruppo Aware2be.
Il Medical Coach si occupa di affiancare il paziente cronico e la sua famiglia oltre le mura ospedaliere.

Una guida in un viaggio di scoperta, dove allenare le proprie potenzialità per raggiungere un miglior benessere psicofisico e migliorare la propria qualità di vita. Il paziente non è la sua malattia. Ha in sé le capacità di attivare le risorse naturali e le risposte necessarie per far fronte a una patologia cronica.

Il metodo sviluppa nel paziente onco–ematologico cronico la motivazione intrinseca e l’acquisizione di una nuova responsabilità, strumenti indispensabili per affrontare la patologia.

Il percorso inizia con un colloquio conoscitivo individuale, dove viene presentata la metodologia del coaching.
A seguire, si potrà partecipare a 12 incontri di gruppo nell’arco di 6 mesi suddivisi in 5 fasi:

Osservazione – Esplorazione – Preparazione – Azione – Mantenimento

Completa il Servizio un affiancamento individuale di durata semestrale denominato Coaching time, per un totale di un anno di servizio.

Un percorso anche per i parenti

Attraverso un percorso di coaching anche il caregiver familiare sviluppa una maggiore consapevolezza e trova un maggiore equilibrio per se stesso e nei confronti del paziente. Mentre il paziente definisce nuovi obiettivi, intraprende azioni efficaci e apprende ad attingere alle proprie risorse naturali e ai propri punti di forza, il caregiver, in parallelo, sviluppa una nuova consapevolezza riguardo le decisioni prese dal paziente per poterlo così appoggiare e supportare verso il raggiungimento del suoi obiettivo.

Con il caregiver si lavora inoltre sull’identificazione di eventuali problemi o difficoltà di comunicazione, per andare poi a sviluppare e allenare una comunicazione più efficace. Viene inoltre approfondito il tema del ruolo, affinché nel pieno della consapevolezza del proprio agire, sia il paziente che il caregiver possano relazionarsi al meglio con il personale sanitario, stabilendo un maggior equilibrio anche nella loro relazione interpersonale.

La condivisione degli obiettivi del paziente e l’apporto di sostegno svolto dal caregiver diventano elementi fondamentali per il raggiungimento di una migliore qualità di vita pur in presenza della malattia.

Con chi collaboriamo

Per realizzare il servizio Medici Pazienti Parenti abbiamo coinvolto nuovi attori con i quali abbiamo avviato insieme un Servizio gratuito di Medical Coaching a favore dei pazienti onco-ematologici cronici in cura presso queste strutture ospedaliere.

  • IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano
  • IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
  • IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano
  • ASST di Monza – Ospedale San Gerardo
  • ASST di Mantova – Ospedale Carlo Poma
  • Università degli Studi di Milano
  • Università di Milano-Bicocca
  • Università Vita-Salute San Raffaele di Milano

Medici referenti del Progetto

  • Prof. Paolo Ghia – Responsabile Programma di Ricerca su LLC presso IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano
  • Dott.ssa Lydia Scarfò – Physician scientist per LLC presso IRCCS San Raffaele e ricercatore Universitario di medicina interna, Università Vita-Salute
  • Dott.ssa Liliana Devizzi – Medico IRCCS Fondazione Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
  • Dott.ssa Lucia Farina – Dirigente Medico IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
  • Dott.ssa Alessandra Gorini – Prof. Associato di Psicologia Generale Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia, Università degli Studi di Milano
  • Dott. Livio Gargantini – Dirigente Medico ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano
  • Prof. Carlo Gambacorti Passerini – Responsabile Unità Complessa di Ematologia dell’Ospedale S. Gerardo di Monza
  • Dott. Massimo Franchini – Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale Ospedale Carlo Poma di Mantova

Incontri 2019

6 Maggio

Aula al Dibit 1 – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

20 Maggio

Aula Galileo – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

20 Maggio

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

3 Giugno

Aula Nina Dibit 1 – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

3 Giugno

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

17 Giugno

Aula Galileo – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

17 Giugno

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

1 Luglio

Aula Nina Dibit 1 – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

1 Luglio

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

15 Luglio

Aula Galileo – Ospedale San Raffaele
h. 17.30 – h. 19.00

15 Luglio

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

16 Settembre

Aula V6 Via Venezian – Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

30 Settembre

Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

14 Ottobre

Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

28 Ottobre

Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

11 Novembre

Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00

25 Novembre

Istituto nazionale dei tumori
h. 17.30 – h. 19.00